Metriche IT e KPI

Scoprite le 10 metriche IT e KPI più importanti per le aziende moderne.

Cosa sono le metriche IT?

Le metriche IT sono misurazioni quantificabili che aiutano i responsabili IT a gestire in modo efficiente le attività dell’IT. Tradizionalmente operative, le metriche IT di oggi aiutano anche ad allineare gli investimenti IT alla strategia aziendale, all’esperienza dei clienti e all’ottimizzazione del cloud. Le metriche IT aiutano i CIO a determinare il valore della tecnologia e a generare fiducia nelle prestazioni dell’IT.

I CIO accrescono l'impatto e il ruolo strategico dell'IT assumendosi la responsabilità della conversazione in merito al valore dell'IT. Utilizzano le metriche di prestazione per adottare decisioni informate, migliorare le relazioni e trovare nuove fonti di valore dall'IT. Le metriche aiutano a creare rapporti commerciali aiutando i responsabili IT a sviluppare una partnership strategica con i dirigenti aziendali.

George Westerman, Research Scientist, MIT Sloan Center for Information Systems Research

La definizione, la misurazione e la revisione delle metriche IT aiutano i responsabili IT a porre le basi per le conversazioni sul valore che la tecnologia offre al business. Per favorire tali conversazioni, TBM Council (un’organizzazione professionale no profit dedicata ad aiutare i CIO a gestire le attività IT) ha stabilito una serie di metriche per valutare gli investimenti, le prestazioni e la delivery dell’IT.

Metriche IT e KPI IT a confronto

Un KPI (acronimo di “Key Performance Indicator”, indicatore chiave di prestazione) è una metrica utilizzata per valutare se un’organizzazione raggiunge i propri obiettivi. Per definizione, non tutte le metriche possono essere “chiave”: i KPI sono pertanto un gruppo selezionato di metriche ritenute essenziali per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Questi indicatori aiutano i team a concentrarsi sulle aree che generano maggior valore e che hanno il maggiore impatto sui risultati aziendali.

Nell’ambito IT, i KPI sono molto efficaci per rispondere alle seguenti domande: stiamo destinando gli investimenti alle scelte giuste? Stiamo ottenendo i risultati previsti? I nostri clienti sono soddisfatti del valore ricevuto?

KPI lagging e leading

I KPI sono comunemente descritti come metriche lagging e metriche leading. Un indicatore lagging fornisce informazioni sul passato, misurando le prestazioni una volta avvenute. I KPI lagging indicano le azioni compiute in passato e forniscono il contesto per i miglioramenti.

Al contrario, gli indicatori leading guardano al futuro, anticipando i cambiamenti ed evidenziando le tendenze man mano che iniziano a prendere forma. I KPI leading consentono ai team di affrontare rapidamente le sfide che si presentano, prima che influiscano negativamente sui risultati aziendali.

La differenza tra un KPI e una metrica può essere sottile, ma pensatela in questo modo: una metrica potrebbe tenere traccia del numero di dipendenti assunti rispetto a un obiettivo specifico. Un KPI misurerebbe in che modo tale guadagno in termini di dipendenti sta risolvendo i problemi, aumentando le vendite o favorendo l’innovazione.

Le metriche IT supportano i KPI monitorando costi, prestazioni e output per i processi IT. Per essere efficaci, vengono spesso confrontati con benchmark stabiliti, i quali forniscono il contesto per il valore dei KPI. In questo modo, le metriche IT contribuiscono a determinare le differenze tra le prestazioni attuali e quelle desiderate, a monitorare i progressi nel tempo e a dimostrare come i miglioramenti dei processi influiscono sulle prestazioni.

Perché le metriche IT sono importanti?

Si dice che non si può gestire ciò che non si può misurare. Sarà anche vero, ma è altrettanto vero che i fogli di calcolo sono pieni di “misurazioni” (simboli del dollaro, percentuali e numeri in grassetto) che non necessariamente facilitano la gestione. Le misurazioni sono utili come la storia che raccontano.

Delle buone metriche IT stabiliscono una metodologia basata sui fatti per misurare i progressi verso gli obiettivi aziendali, sfruttando i dati per raccontare una storia. È facile acquisire dati sulla spesa annuale dell’IT, ma è solo confrontando tali dati con la spesa IT anno per anno che questi diventano significativi. Il primo dato è una semplice misurazione. Il secondo dato è una metrica che racconta una storia.

Quando le metriche IT sono pertinenti, guidano il processo decisionale che aiuta le aziende a raggiungere gli obiettivi strategici e consentono al team IT di concentrarsi sui driver effettivi delle prestazioni aziendali. Ciò non è mai stato importante come adesso, si richiede ai team IT di far quadrare la crescente domanda aziendale con budget statici o sempre più ridotti. Le metriche IT supportano la disciplina e l’obiettività per misurare l’impatto della tecnologia.

Metriche pertinenti e d’impatto consentono di:

  • Far concentrare i dipendenti sulle priorità aziendali
  • Comunicare i dati in termini aziendali
  • Migliorare il processo decisionale
  • Migliorare le prestazioni
  • Progredire con il maturare dell’azienda

Chi utilizza metriche IT e KPI?

Responsabili IT di diversi ruoli e con varie responsabilità possono giovare della continua revisione delle metriche IT e dei KPI. Ecco alcuni esempi di come le metriche IT possono essere utilizzate per gestire costi, prestazioni, innovazione e valore aziendale:

Is IT investing the right amount of spend to support growth and innovation in the business? To answer this question, the CIO might follow a metric that calculates and tracks the % of total IT spend attributed to activities that run the business in its current state, projects that support growth in the current business, and initiatives that transform the business with new products or new markets. She or he might also look at the % of discretionary spend going to these same categories.

Does IT have the financial agility needed to keep up with the changes to the business demand, strategy, or markets? An IT Finance Analyst will look at the variable spend against total IT spend to answer this question. This will help him understand where the balance of fixed assets and variable resources can be adjusted to better align costs with business demand. Is the IT cost structure heavily fixed? Where can IT leverage vendor resources & outsourced services, including the cloud, in a variable, on-demand manner?

Where can I trim costs and re-invest the savings to pay off technical debt or invest in new capabilities requested by the business? To identify candidates for optimization, an I&O leader might consistently review volumes and total costs associated with data center, compute, storage, and network capacity. By dividing total costs by volume, unit costs can be assessed for efficiency and contrasted with benchmarks or alternative suppliers. 

Does IT investment & prioritization match where the business is headed? WWhere do we have duplication or under-use, and which applications should we retire? One way to answer these questions is to create a portfolio investment comparison across application run and build costs. This metric could look at the total costs of infrastructure applications and service, business capabilities, and/or external customer-facing services, including everything from hardware & software to labor & outside services. It could further divide the spend by volume to calculate unit costs that reveal the relative efficiencies among multiple alternatives.

How can we help the business understand the connection between their consumption behavior and the cost of IT in order to reduce those costs year over year? A business relationship manager can look at IT spend for each business unit, broken out by service, to answer this question. This metric would reveal the volume consumed and associated unit costs.

Come si possono monitorare le metriche IT?

I dati sono fondamentali per il monitorare le metriche IT e rappresentano la struttura portante di qualsiasi programma. Per ottenere metriche utili è necessario identificare le giuste fonti, integrare le colonne di dati di origine appropriate e allineare i formati.

Che tipo di dati sono necessari?

Molti team IT iniziano con 3-5 fonti di dati provenienti da varie discipline all’interno dell’organizzazione, tra cui:

  • Finanza: contabilità generale, registro degli asset fissi, piano dei conti, budget
  • Tecnologia: server, rete, provider cloud, storage, CMDB
  • Portafogli: applicazioni, progetti, manodopera, fornitori
  • Servizio: ticket, catalogo dei servizi

In che modo dovrebbero essere classificati i costi?

La tassonomia aiuta ad allineare i dati aziendali ai costi IT. Per questo motivo, TBM Council ha approvato la tassonomia standard di settore utilizzata in Apptio TBM Unified Model™ (ATUM™). ATUM standardizza un modello di costi che i responsabili IT possono utilizzare per gestire la tecnologia.

La tassonomia di ATUM consente di allineare i costi ad una terminologia comune, di automatizzare la classificazione tramite regole di mappatura e di personalizzare o estendere le categorie dove necessario. Specifica inoltre un modello standard per i costi di routing con regole di allocazione predefinite, che riassegnano i costi agli elementi utilizzati soppesandoli con dati operativi.

The ATUM Poster A1127 thumb 1024x674 1 - Metriche IT e KPI - Apptio

Poster Apptio TBM Unified Model (ATUM)

Apptio TBM Unified Model® (ATUM®) standardizza le informazioni finanziarie necessarie per consentire ai responsabili IT di gestire la tecnologia.

Dopo aver calcolato i costi dalle varie fonti di dati, averli organizzati in categorie standard e associati alle metriche, le dashboard consentono ai CIO di misurarli e gestirli immediatamente. Le dashboard offrono ai responsabili IT e dell’azienda un modo efficiente e automatizzato per acquisire e analizzare le metriche fondamentali per la gestione dei costi e delle prestazioni su base settimanale o perfino giornaliera.

Idealmente, le dashboard sono progettate per evolversi con il variare delle circostanze. Un esempio di evoluzione delle metriche potrebbe essere il seguente:

Per la fase iniziale, si può affermare che sia sufficiente disporre di un’istantanea della percentuale di progetti che iniziano in tempo. Questa metrica è basata su una raccolta di fonti di dati molto semplici, di tipo “sì/no”. Il passaggio logico successivo consiste nel comprendere la percentuale di progetti che sono stati completati in tempo. Ciò, a sua volta, porta a una metrica che svela la percentuale di progetti che non soltanto sono stati completati in tempo, ma che hanno anche rispettato il budget e la delivery prevista.

Il team necessita di una dashboard che fornisca una visione centralizzata della metrica e consenta di personalizzarla rispecchiando l’evoluzione dell’obiettivo.

La dashboard di Apptio per i CIO, una funzione disponibile in ApptioOne, utilizza una serie standard di metriche di terze parti ratificate da TBM Council e controllate dai principali CIO aziendali e analisti del settore. La vista fornisce un riepilogo a livello esecutivo delle principali metriche di costo per Business Unit, applicazioni, infrastruttura, scostamento di bilancio e cloud pubblico.

Cost Transparency Hero

Quando si utilizzano le metriche IT?

Le metriche IT sono utili solo quando i responsabili delle decisioni IT le tengono in considerazione. È importante stabilire una cadenza regolare per le revisioni delle metriche IT per diversi segmenti di pubblico e aspetti delle prestazioni IT. In questo modo, il team è in grado di acquisire informazioni rilevanti e di intraprendere tempestivamente le azioni appropriate.

Revisioni mensili da parte della leadership

Consultare i report su base mensile e revisionare le prestazione dell’organizzazione costituiscono un vantaggio per i CIO. Questo aggiornamento interno consente di mantenere tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Il programma può includere una panoramica su quanto avvenuto nel reparto IT nel corso del mese, sull’andamento dei vari KPI e sull’eventuale necessità di intraprendere azioni correttive. Può includere anche un riepilogo delle variazioni tra i costi previsti e quelli effettivi e guardare al futuro analizzando l’impatto sulla spesa prevista. In Apptio abbiamo sviluppato un approccio basato sulle best practice per questo incontro che prende il nome di “IT Leadership TBM Review” (revisione TBM dei responsabili IT) o ITLTR.

Revisioni aziendali trimestrali

Su base trimestrale, CIO e business relationship manager devono condurre revisioni con i partner delle Business Unit che usufruiscono dei servizi IT. Questa conversazione promuove l’allineamento tra i team. La discussione potrebbe orientarsi sul valore che l’IT offre al business, sul modo in cui le scelte di consumo dell’azienda ne influenzano i costi IT e sull’individuazione dei punti in cui gli investimenti IT potrebbero necessitare di un adeguamento per allinearsi alle future priorità aziendali. Tali revisioni sono fondamentali per garantire la trasparenza in un rapporto di fiducia con i partner che li incoraggia a considerare l’IT il partner preposto per i servizi tecnologici.

Processo di pianificazione annuale

Durante l’ultimo semestre di ogni anno fiscale, la maggior parte delle aziende svolge un processo di pianificazione strategica per identificare obiettivi, strategie, tattiche e investimenti per l’anno successivo. Le metriche IT sono fondamentali per questo processo, in quanto aiutano i responsabili IT a capire in che modo i piani stabiliti per l’anno in corso corrispondono alla realtà e forniscono una base rispetto alla quale pianificare gli adeguamenti per il nuovo anno. Grazie a queste conoscenze, i responsabili IT possono valutare le opzioni strategiche e prendere decisioni di investimento intelligenti in tutta sicurezza.

Quali metriche IT e KPI è necessario monitorare?

Esistono migliaia di metriche che fanno luce su costi, prestazioni e output IT. Ma disporre di un vasto numero non significa ottenere risultati migliori. In realtà, l’abbondanza di metriche può risultare soverchiante e improduttiva. Contrariamente, un approccio top-down allo sviluppo delle metriche garantisce che i responsabili IT si concentrino solo sui dati che consentono di prendere decisioni chiave informate. Concentrarsi sugli elementi essenziali garantirà ai team IT una posizione migliore per comprendere e comunicare gli impatti relativi a risultati specifici. Quando Apptio ha intervistato i CIO e chiesto loro di dare priorità a un insieme ottimale di metriche per gestire l’IT come un comparto aziendale, sono emerse le categorie indicate di seguito.

Product Image Two Laptops

Metriche finanziarie fondamentali

Le metriche finanziarie aiutano i leader IT a gestire le spese e gli investimenti tecnologici e sono fondamentali per la gestione delle attività IT. Queste metriche aiutano a gestire la salute finanziaria del reparto e possono rivelare leve per la riduzione dei costi, una migliore allocazione delle risorse e una maggiore responsabilità.

Metric 1: IT Spend vs. Plan (for both OpEx & CapEx budgets)

IT Spend vs Planning Chart

This metric answers the questions:

  • Are you spending what you expected to spend?
  • Which areas of spend are over/under plan?

How to use it:

  • Detect and correct anomalies before they become crises
  • Drive a culture of accountability within your IT organization

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Example:

Looking at IT spend vs. plan is important for managing adherence to the budget throughout the year and addressing anomalies before they are no longer recoverable.

For example: Company A finds outside consultants are taking longer than expected to complete a project—consuming more budget than allocated. With this metric and a monthly review in place, the CIO and the IT Finance team are able to detect the variance and identify the cause, enabling them to address the issue before it gets out of hand. Furthermore, as this IT team looks forward in the year, they’re able to use this metric to analyze scenarios for delaying or reprioritizing other initiatives or projects to compensate and stay within the annual budget.

Metric 2: Application and Service Total Cost

App vs Service TCO Chart

This metric answers the questions:

  • Are you spending what you expected to spend?
  • Which areas of spend are over/under plan?

How to use it:

  • Detect and correct anomalies before they become crises
  • Drive a culture of accountability within your IT organization

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Example:

Looking at IT spend vs. plan is important for managing adherence to the budget throughout the year and addressing anomalies before they are no longer recoverable.

For example: Company A finds outside consultants are taking longer than expected to complete a project—consuming more budget than allocated. With this metric and a monthly review in place, the CIO and the IT Finance team are able to detect the variance and identify the cause, enabling them to address the issue before it gets out of hand. Furthermore, as this IT team looks forward in the year, they’re able to use this metric to analyze scenarios for delaying or reprioritizing other initiatives or projects to compensate and stay within the annual budget.

Metric 3: %IT Spend on Cloud

IT Spend on Cloud Chart

This metric answers the questions:

  • Are we meeting our cloud-first goals?
  • Is an increase in cloud spend matched with a cut in on-premises IT

How to use it:

  • Prioritize cloud migration
  • Validate quick migration wins to validate the business case for cloud-first strategy.

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Example:

Company A wants to validate its cloud-first strategy. It has a significant on-premises IT footprint. Its many legacy applications must be refactored, re-platformed, or re-purchased. IT operations are prioritizing and costing out the development work. Still, technology leaders must communicate cloud adoption success through financial metrics understandable to the C-suite and other business leaders.

By tracking %IT spend on cloud, technology leaders identify infrastructure and applications proving to be resistant to migration or retirement over time.

Metriche di delivery

Le metriche di delivery consentono di monitorare l’efficacia dell’esecuzione dei progetti e della delivery continua dei servizi rivolti all’azienda. Queste metriche possono includere sondaggi sulla soddisfazione, misurazioni del budget e del completamento e dati che influenzano le strategie relative a risorse e manodopera.

Metric 4: Product Lead Time

Product Lead Time Chart

This metric answers the questions:

  • How long does it take from an initial request to the delivery of a specific product or feature?

How to use it:

  • Predict delivered capabilities (cost-saving or revenue-producing)
  • Set and manage expectations for those who may be waiting for the proposed value to be delivered.

Cadence:

  • Program increments (PI)

Tip:

Organizations adopt Agile to increase speed to market, meet customer demand, and improve productivity, but adopting Agile alone does not deliver these outcomes. The methodology must be twinned with metrics to measure success. Agile metrics monitor productivity across the software development lifecycle, but product portfolios are ultimately judged for the time between the request for delivering a product and actual delivery. An IT strategic plan must include ongoing reviews of product lead times.

Metric 5: Business Value Delivered by Portfolio per Quarter

Business Value Delivered by Portfolio Chart

This metric answers the questions:

  • How accurate are our estimates of delivered value?
  • Which resources should we reallocate to provide better estimates?

How to use it:

  • Build trust between product managers and the business with accurate estimates of delivered value.
  • Identify & correct value slippage before it gets out of hand

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Tip:

Agile teams cannot meet business expectations with inaccurate estimates of delivered business value. Product managers require a trend-line of business value delivered by portfolio per quarter to improve estimation accuracy and flag resource constraints if business needs outstrip a team’s productive hours. Measuring and monitoring business value output enables product managers to meet delivery commitments. An IT strategic plan is at risk when leadership cannot review business value delivered by portfolio per quarter.

Metriche di innovazione e agilità

Le metriche di innovazione e agilità sono atte a definire le priorità e orientare gli investimenti verso il cambiamento o la trasformazione aziendale. I dati alla base di queste metriche consentono di ottenere una visione del portafoglio su costi IT, investimenti nei progetti incentrati sul cambiamento aziendale e su investimenti tecnologici in funzionalità emergenti come il cloud.

Metric 6: % of IT Investment on Run, Grow, Transform the Business

% of IT Investment on Run, Grow, Transform the Business Chart

This metric answers the questions:

  • How are we prioritizing our IT budget on run vs grow initiatives?
  • Are we investing enough in technology innovation?

How to use it:

  • Shift spend from Run to Grow and Transform investments
  • Align IT spend with strategic business priorities

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Example:

This metric can be eye-opening for executives because it brings the balance of IT spend to light. Imagine three distinctly different companies. At Company A, IT doesn’t play a significant strategic role. Approximately 85% of the IT budget “keeps the lights on” and only 15% is invested to help the organization grow. At Company B, 60% of the budget is spent on running the business and 40% is spent on initiatives designed to grow the business. Finally, Company C spends 50% of the IT budget on running the business, 30% on growing the business, and another 20% on transforming the business.

The % of IT Investment metric helps each company understand how they are investing against business objectives and provides a benchmark they can use to shift the focus, as needed.

Metric 7: % of Project Spend on Customer-Facing Initiatives

Project Spend on Customer Facing Initiatives Chart

This metric answers the questions:

  • Are we investing enough on projects that impact the business?
  • Are we prioritizing the customer experience high enough?

How to use it:

  • Ensure that IT makes a relevant impact on external customers
  • Detect & curtail internal-facing “science projects”

Cadence:

  • Monthly + quarterly

Example:

At Company X, “make it easier for them to do business with us” is a new refrain coming from the board and executive suites. As a result, the CEO has asked the business to figure out applications and technologies that lower barriers for the organization’s customers.

IT leaders can use an analytic approach to demonstrate project focus and highlight gaps in spending. Metrics like this one highlight where technology is being applied to improve the customer experience and where it is meeting business goals. This data helps CIOs manage priorities, balance back office vs. customer-facing spend, and report results back to the business.

Metriche di valore aziendale

Le metriche del valore aziendale aiutano i CIO a dimostrare in che modo gli investimenti tecnologici influiscono (o meno) sui risultati aziendali. Queste metriche analizzano il valore monitorando l’impatto degli investimenti IT incrementali rispetto a capacità e obiettivi aziendali e ai ricavi.

Metric 8: IT Spend by Business Unit

IT Spend by Business Unit Chart

This metric answers the questions:

  • How does BU consumption impact IT costs?
  • What is the relative IT cost of each BU’s consumption?

How to use it:

  • Shape demand by showing BUs how consumption drives costs
  • Identify outliers to uncover over/under spend

Cadence:

  • Monthly + quarterly

CIO Reflection:

Transparency around business demand for IT changes the way the business thinks about IT. Whether you distribute control of IT spend among business units or centralize all IT spend under the CIO, metrics that break IT spend down by business unit can be enlightening. That’s because this metric is often a starting point for productive discussions with business units about value, demand, and the alignment of IT investments. When business partners realize they are accountable for their consumption, the impact can be significant.

Says Gerry Imhoff, CIO & SVP at Maritz, “Instead of pointing a finger at us, [the businesses are] pointing a finger back at themselves, saying ‘hey, our consumption is out of whack and we better do something about that.’ The conversation has completely changed from ‘hey, you guys are expensive,’ to ‘how do we drive more business value out of our technology?’”

Metric 9: Customer Satisfaction Scores for Business-Facing Services

Customer Satisfaction Chart

This metric answers the questions:

  • Is IT serving business units well enough?
  • What is the perception of IT among internal customers?

How to use it:

  • Identify & correct problems with perception of IT by the business
  • Drive a culture of continuous quality improvement in IT

Cadence:

  • Annually

Tip:

Customer satisfaction scores can be collected in a variety of ways: interviews, surveys, email, and feedback buttons are all tried and tested methods for understanding customer satisfaction. According to Forrester, “…the simplest and most customer-focused way to collect this data is the short form: a feedback email sent immediately after request fulfillment or a feedback button connected through the Internet and mobile apps. Then, once or twice a year, a CSAT survey based on 15 to 30 questions can provide more detailed information.”

Analysts also suggest increasing the level of management engagement and defining respondent incentives to ensure maximum response rates.

Metric 10: % of IT Investment by Business Initiative

% of IT Investment by Business Initiative Chart

This metric answers the questions:

  • Do IT projects line up with business priorities?
  • Are we investing enough in our strategic initiatives?

How to use it:

  • Align IT spend with business strategy
  • Identify projects that do not contribute to business objectives

Cadence:

  • Annually

Example:

Business initiatives require technology investment. If Company A is focused on improving patient outcomes, building mobile capabilities, and expanding geographically, this metric helps IT leaders ensure IT is doing its part to support these initiatives by spending on the right things. Use this metric to clearly articulate alignment with business strategy and demonstrate the investment necessary to accomplish business goals.

Quali sono le maggiori problematiche con le metriche IT?

Dati errati

“I dati non sono pronti” è una scusa comune per non adottare metriche IT o KPI. Validità, integrità, coerenza, pertinenza: ognuna di queste voci è fonte di preoccupazione quando si definiscono le metriche IT che guideranno l’analisi e il processo decisionale. Ma proprio come il costo dei dati errati può essere scoraggiante, il risparmio e il valore ottenuti grazie all’uso di un numero anche esiguo di metriche accurate possono essere un ottimo motivo per iniziare.

I dati non miglioreranno mai da sé. Esattamente come i muscoli hanno bisogno di esercizio per crescere forti, i dati devono essere messi a frutto per migliorare. Di conseguenza, non serve aspettare che i vostri dati siano perfetti. Al contrario, potete usare i dati per renderli perfetti.

Terminologia disallineata

Garantire che il reparto IT, finanziario e aziendale siano allineati a una tassonomia comune delle funzioni IT è fondamentale per creare metriche IT correlate agli obiettivi aziendali. Una delle sfide odierne più impegnative consiste nel fatto che le metriche finanziarie IT vengono spesso fornite al CIO dalla contabilità generale. Per promuovere una cultura di responsabilità, è importante che il team IT sia in grado di tradurre i dati sui costi in un linguaggio che sia l’IT sia l’azienda possano comprendere e utilizzare per favorire prestazioni migliori. Idealmente, l’IT utilizza tali dati per migliorare il processo decisionale relativo agli investimenti e collaborare con l’azienda per comunicarne il valore con maggiore efficacia.

Timore della trasparenza

I responsabili IT spesso sono consci di avere degli “scheletri nell’armadio”, ossia aree inefficienti che richiedono una migliore gestione, su cui tuttavia faticano a fare luce. La realtà della situazione generalmente duplice. In primo luogo, la situazione non è grave come pensano. I responsabili IT prendono decisioni ragionevoli su dati scarsi ogni giorno. In secondo luogo, ci sono scheletri nell’armadio IT di tutti. Identificare i punti deboli e correggerli è un bene per le aziende.

Tempo di ritardo dell'analisi

I dati aggiornati possono costituire di per sé un’importante metrica. Se il team IT carica i dati sulla contabilità generale a livello mensile (o più frequentemente) esaminandone i costi, è molto più probabile che il CIO riesca a rilevare i problemi prima che diventino più grandi. Purtroppo, ciò che spesso accade è che le metriche vengono valutate al momento della riconciliazione con il reparto finanziario, quando è già troppo tardi per affrontare problemi che si sviluppano rapidamente.

Nel mondo di oggi abilitato al cloud, si tratta di un problema critico. La spesa per il cloud può diventare fuori controllo in pochi giorni. Se si attende un intero trimestre affinché il reparto finanziario riconcili i costi, la probabilità di sorprese inaspettate è alta. I CIO potrebbero chiedersi: “Perché nessuno mi ha fatto notare di aver preventivato per questo trimestre 10.000 dollari per il cloud finendo per spenderne 200.000?”

Dispendio di tempo e manodopera

Per definire metriche valide è necessario tempo e manodopera, soprattutto se non si ha accesso a software appositamente creati per calcolare metriche accurate su costi e valore dell’IT. Poiché la maggior parte dei responsabili IT ha difficoltà a calcolare e riportare le metriche IT corrette utilizzando strumenti generici come fogli di calcolo, sistemi finanziari aziendali e sistemi di business intelligence, riconoscono (anche nel semplice tentativo di avvicinarsi a un risultato soddisfacente) un dispendio di tempo e manodopera. Spesso, il risultato è un modello fragile e non abbastanza agile per tenere il passo con le richieste di nuove analisi o modifiche aziendali.

L’utilità di Apptio. Scoprite maggiori informazioni sulle nostre applicazioni per dati e analisi basate su SaaS, con cui i responsabili IT possono analizzare, ottimizzare, pianificare e confrontare gli investimenti tecnologici.

10 Essential KPIs for the IT Strategic Planning Process thumb

10 KPI essenziali per il processo di pianificazione strategica IT

Come fare a capire se il piano strategico IT sta sfruttando al meglio il budget IT?

Additional Resources

A1139-IT-FinOps-A-New-Approach-to-Cloud-Financial-Management-IT-thumb-2

FinOps: Un nuovo approccio alla gestione finanziaria del cloud

The Complete Guide to Building a Successful Agile Team thumb

The Complete Guide to Building a Successful Agile Team

The ATUM Poster IT thumb

Il poster ATUM